I PROFESSIONISTI ISCRITTI ALL’ ALBO RISCHIANO LA SOSPENSIONE SENZA LA POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA

Con l’approvazione del Decreto Semplificazione da parte del Consiglio dei Ministri arrivano novità importanti anche per i professionisti, che possono andare incontro a sanzioni e sospensioni in caso di mancato rispetto dell’obbligo di comunicare il domicilio digitale all’ Ordine di appartenenza.

A stabilire questa norma è l’articolo 29 del Decreto, dedicato ai rapporti tra la Pubblica Amministrazione, le imprese e i professionisti.

Per i professionisti inadempienti è prevista la diffida, con trenta giorni di tempo per provvedere alla richiesta, seguita dalla sospensione dal relativo Albo fino alla comunicazione del domicilio digitale.

Allegato comunicato già pubblicato nell'area riservata del sito web del Collegio.